criptovalute
Economia e Finanza

Che cosa sono le criptovalute

Che cosa sono le criptovalute e perché sempre più persone continuano a parlarne di “comprarne un pò”. Questo articolo è una guida completa e ragionata alle criptovalute. Vediamo insieme che cosa sono le criptovalute e come funzionano

Le criptovalute come il Bitcoin, Ethereum etc sono delle monete virtuali e decentralizzate, che possono essere inviate da un portafoglio (virtuale anch’esso) senza l’utilizzo di intermediari.

Si tratta quindi di un passo incredibilmente importante per il mondo degli investimenti.

Le criptovalute sono dunque delle monete totalmente centralizzate e monete virtuali.

Di seguito è riportato un elenco di sei cose che ogni criptovaluta deve essere in ordine per essere chiamata criptovaluta;

Digitale: Criptovaluta esiste solo sui computer. Non ci sono monete di alcun tipo. Non ci sono riserve per cripto a Fort Knox o alle canarie.

Decentralizzato: le criptovalute non hanno un computer o un server centrale. Sono distribuite su una rete di (in genere) migliaia di computer. Le reti senza un server centrale sono chiamate reti decentralizzate.

Peer-to-Peer: le criptovalute passano da persona a persona online. Gli utenti non interagiscono tra loro tramite banche, PayPal o Facebook. Si occupano direttamente l’un l’altro. Banche, PayPal e Facebook sono tutte parti terze fidate. Non ci sono terze parti affidabili in criptovaluta! Nota: si chiamano terze parti “trusted” perché gli utenti devono fidarsi di loro con le loro informazioni personali al fine di utilizzare i loro servizi. Ad esempio, ci fidiamo della banca con i nostri soldi e ci fidiamo di Facebook con le nostre foto delle vacanze!

Anonimo: questo significa che non devi dare alcuna informazione personale per possedere e usare criptovaluta. Non ci sono regole su chi può possedere o utilizzare le criptovalute. È come pubblicare su un sito come 4chan.

Trustless: nessuna parte terza “di fiducia” significa che gli utenti non devono fidarsi del sistema affinché funzioni. Gli utenti hanno il controllo completo dei propri soldi e informazioni in qualsiasi momento.

Crittografato: ogni utente ha codici speciali che impediscono l’accesso alle informazioni da parte di altri utenti. Questo è chiamato crittografia ed è quasi impossibile da hackerare. È anche da dove proviene la parte crittografica della definizione crittografica. Crypto significa nascosto. Quando le informazioni sono nascoste con la crittografia, sono crittografate.

Globali: i paesi hanno le proprie valute chiamate valute fiat. L’invio di valute fiat in tutto il mondo è difficile. Le criptovalute possono essere inviate facilmente in tutto il mondo. Criptovalute sono valute senza confini!

La storia di Bitcoin

Nessuno sa chi sia Satoshi Nakamoto. Potrebbe essere un uomo, una donna o anche un gruppo di persone. Satoshi Nakamoto ha sempre parlato solo sui forum di crittografia e tramite e-mail.
Alla fine del 2008, Nakamoto ha pubblicato il whitepaper Bitcoin. Questa era una descrizione di cosa Bitcoin è e come funziona. È diventato il modello per come sono state progettate altre criptovalute in futuro.

Il 12 gennaio 2009, Satoshi Nakamoto ha effettuato la prima transazione Bitcoin. Ha inviato 10 BTC a un programmatore di nome Hal Finney. Nel 2011, Satoshi Nakamoto era sparito. Ciò che ha lasciato è stata la prima criptovaluta del mondo.

Blockchain: il cuore di Bitcoin

Quindi, Bitcoin è riuscito dove altri sistemi di cassa digitali hanno fallito. Ma perché? Cosa fa la criptovaluta in modo diverso? La cosa che rende la criptovaluta diversa dalle valute legali e altri tentativi di denaro digitale è la tecnologia blockchain. Scopriamo come funziona …

Cos’è Blockchain?

Tutte le criptovalute utilizzano la tecnologia DLP (distributed ledger technology) per rimuovere terze parti dai loro sistemi. I DLT sono database condivisi in cui vengono registrate le informazioni sulle transazioni.

Il tipo di DLT utilizzato dalla maggior parte delle criptovalute si chiama tecnologia blockchain. La prima blockchain è stata progettata da Satoshi Nakamoto per Bitcoin.

Una blockchain è un database di ogni transazione che sia mai avvenuta utilizzando una particolare criptovaluta. I gruppi di informazioni chiamati “blocchi”, vengono aggiunti al database uno per uno e formano una lista molto lunga.

Quindi, una blockchain è una catena lineare di blocchi! Una volta che le informazioni vengono aggiunte alla blockchain, non possono essere cancellate o modificate. Rimane sulla blockchain per sempre e tutti possono vederlo.

L’intero database è memorizzato su una rete di migliaia di computer chiamati nodi. Nuove informazioni possono essere aggiunte alla blockchain solo se più della metà dei nodi concorda che è valida e corretta.

Questo è chiamato consenso. L’idea di consenso è una delle grandi differenze tra criptovaluta e normale banking.

Le criptovalute sono quindi una rivoluzione, che è stata principalmente dovuta alla blockchain, considerata tutt’oggi una delle più grandi invenzioni di questo secolo.

Articoli correlati