Curiosità

Seghe circolari come scegliere la lama adatta alle tue esigenze

La sega circolare per legno è un attrezzo molto apprezzato da chiunque ami fare lavoretti “fai da te” e i professionisti nella lavorazione del legno.

Questo particolare strumento permette di tagliare il legno in poco tempo e in modo impeccabile e sicuro, ma per farlo nel modo più giusto ha bisogno  di una lama che risponda alla perfezione alle esigenze richieste.

La lama di cui stiamo parlano è uno degli elementi fondamentali quando si parla di taglio del legno, infatti se la scelta di questa lama avviene nel modo sbagliato e senza un criterio il taglio che si andrà a realizzerà non sarà come lo volevi e non ci sarà modo per rimediare al danno.

Ma veniamo al dunque, per rendere questo articolo interessante e veritiero abbiamo chiesto una mano ad un’azienda molto particolare e soprattutto sul pezzo da più di trent’anni, Socomec è un’azienda leader nella produzione e rivendita di tutte quelle macchine che servono per la lavorazione del legno e in particolar modo delle seghe circolari per legno.

Essendo sul mercato da così tanti anni, sicuramente ha l’esperienza necessaria per spiegare l’importanza della scelta della lama nelle seghe circolari, quindi mettiti comodo e preparati a prendere appunti, partiamo!

La lama perfetta: cosa tenere in considerazione

Uno dei criteri base per iniziare a riconoscere la lama della sega circolare più adatta alle tue esigenze è guardare il numero di denti.

Quando non si è esperti in questo settore è difficile capire quali sono le differenze e quale è più adatta, ma un buon punto di partenza per scegliere la lama è quello di considerare il numero dei denti, questo infatti influenza il modo decisivo la qualità del taglio che verrà eseguito.

In generale più il numero dei dentini è maggiore più il taglio che andrai a fare risulterà netto e preciso.

Le lame con meno denti sono più adatte ai tagli più grossolani e meno  precisi, infatti la distanza dei dentini permette la veloce espulsione dei trucioli.

Al contrario per i lavori di rifinitura è consigliato usare una lama con un maggior numero di denti, così come per i tagli di materiali più duri.

Ricordati di non scegliere una lama il cui diametro non sia superiore al diametro massimo delle lame che si possono montare sulla tua macchina, se scegli una lama leggermente più piccola non ti preoccupare, non è pericoloso perché la conseguenza riguarderà la profondità del taglio che quindi sarà minore.

La lama, oltre ai dentini considera lo spessore del materiale

Adesso andremo nello specifico a guardare in modo approssimativo quale materiale può essere tagliato a seconda dei dentini della lama.

Fino a 25 denti: taglio sgrossato del legno lungo le venature

Da 28 a 40 denti: taglio trasversale del legno

Da 40 a 80 denti: taglio di legno, plastica, alluminio e laminato

Considera che oltre al tipo di materiale è necessario considerare anche lo spessore.

Nel caso del legno, un’indicazione generale potrebbe essere quella di usare una lama 24 denti per dei grandi spessore da 50 a 75 mm, mentre per dei spessori minori è consigliata una lama da 40/60 denti.

Come  si sarà ormai intuito0 è sempre possibile, anzi talvolta è consigliabile e opportuno cambiare  la lama a seconda del materiale che dovrai tagliare, in commercio si trovano lame di tutti i diametri e facilmente adattabili a tutte le tipologie di seghe circolari.

Un consiglio fondamentale e che è molto importante da seguire è quello di specificare nel momento dell’acquisto della tua nuova sega circolare l’utilizzo che ne farai, e in base a questo valutare quali delle scelte sia più adeguata.