20_800x599
Casa

Casa piccola? la migliore soluzione è il letto a scomparsa

Gestire in maniera razionale i propri spazi abitativi è possibile, in particolar modo se si opta per l’acquisto di un letto a scomparsa. Parliamo di quelle tipologie di letto che, incassate in una cabina armadio, possono essere comodamente aperte per la notte o in qualsiasi momento e riposte per ottenere più spazio durante il giorno.

È bene chiarire che i modelli di letti a scomparsa sono tantissimi e disponibili per utilizzi più svariati. L’arredamento della stanza da letto è ovviamente la funzione principale, ma se ne può fare ricorso per arredare una seconda casa o la casa delle vacanze, per offrire ospitalità, per arredare le camere dei più piccoli, ma anche in un’ottica open space per il proprio studio. Infine, si tratta di modelli molto apprezzati anche in ambiti extradomestici, come nel settore alberghiero.

Un primo modello è il letto a scomparsa singolo, acquistabile con una spesa che si aggira mediamente intorno gli ottocento euro. I prezzi di letti a scomparsa di questo tipo risultano essere abbastanza accessibili. Solitamente incassato in una cabina armadio, può comunque essere facilmente inserito in una parete attrezzata con colonne libreria, armadiature, sopralzi in grado di soddisfare ogni esigenza di spazio.

Un secondo è il letto a scomparsa a una piazza e mezza, anch’esso con apertura verticale, con mobili realizzabili con materiali vari, ad esempio legno cippato o nobilitato. Con un semplice gesto il letto si apre e scorre in avanti molto dolcemente assumendo la naturale posizione orizzontale, offrendo un letto comodo e confortevole. Questi modelli in genere dispongono di un programma di componibilità in modo da offrire la possibilità di realizzare una parete attrezzata con dimensioni e forme idonee a soddisfare qualsiasi metratura adattabile.

I letti matrimoniali a scomparsa, ovvero il prodotto più richiesto della gamma grazie alla sua capacità di offrire alta qualità del riposo, razionalizzazione degli spazi e bellezza estetica. Modelli di questo tipo dispongono spesso di una robusta rete ortopedica a doghe di faggio stagionato sulla quale è possibile poggiare materassi di qualsiasi tipo. Anche qui vi è ampia libertà per quanto riguarda la composizione; molto accattivanti sono i modelli che presentano, sulla parte anteriore del mobile, un bellissimo divano sfoderabile realizzato in legno multistrato con metodi artigianali (è  possibile apprezzare un modello di questo tipo sul sito di un negozio italiano, Nottiblu).

In ultimo, il letto a castello a scomparsa, caratterizzato dall’apertura in orizzontale, molto utilizzato nelle camerette per i bambini, dotato di scaletta per accedere al letto superiore ed eventualmente di piano scrivania (abbattibile nel momento in cui il letto viene aperto). È sempre possibile comunque acquistarlo con accessori di diverso tipo, a seconda delle proprie esigenze.

Un aspetto importante da sottolineare è che i meccanismi dei letti a scomparsa sono semplici e per nulla faticosi: spesso sono dotati di pistoni a gas che facilitano il movimento, assorbendo il peso del letto. Non mancano le soluzioni futuristiche, come il letto a scomparsa incassato nel soffitto, da far scendere meccanicamente; Oppure il modello decisamente all’avanguardia presentato a Milano in tempi recenti, legato al soffitto grazie a un sistema di corde da scendere manualmente o meccanicamente.

Per concludere, le diverse possibilità rispondono a criteri di scelta non solo legati agli spazi della propria casa e ai differenti gusti, ma anche, ovviamente, alle disponibilità economiche. Il letto a scomparsa può risultare ottimo anche in questo senso, offrendo la possibilità di acquistare un prodotto di qualità e multifunzionale a prezzi più contenuti. L’importante è sempre scegliere con calma e senza troppa fretta: il nostro riposo è fondamentale per vivere bene e affrontare al meglio le nostre giornate.

Articoli correlati