Nuovo Sito dell'Associazione
"Galileo2001"
Febbraio 2012 Assemblea Generale degli Associati
Marzo 2012 Lettera al Presidente del Consiglio
Maggio 2012 "Fossile vs. Nucleare"
Giugno 2012 Non distruggete la ricerca
Luglio 2012 A proposito di Malagrotta

26 Aprile 2015
La storia del reattore nucleare dell’Università di Cagliari


16 Aprile 2015
Seminario del Prof. G. Trenta (Consigliere Galileo2001, Associazione Italiana di Radioprotezione Medica)


8 Aprile 2015

"L'Associazione Galileo2001 partecipa alla commozione per la scomparsa
del
Prof.Giorgio Salvini, suo Presidente onorario,
scienziato di fama internazionale e attento conoscitore e divulgatore
dei problemi della scienza, dell'energia e dell'ambiente."

Renato A. Ricci Presidente


17 Marzo 2015

Pasted Graphic
25-26 Marzo 2015
Workshop Nazionale sulla Simulazione del Sistema Energetico

ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI
CONVEGNO
ETICA DELLA RICERCA SCIENTIFICA
I principi, i problemi, le soluzioni e le incertezze
24 MARZO 2015
PROGRAMMA – INVITO


16 Marzo 2015

Il riso di Fukushima è radioattivo?
Certamente, come tutto quello che ci circonda e come è il nostro stesso corpo. Perché così è fatta la natura.
Il riso di Fukushima è davvero pericoloso?
L’associazione Galileo2001 non la pensa affatto così sulla base di elementi oggettivi: le misure della radioattività effettiva di questo prodotto.
Che dal gennaio scorso risultano al di sotto di qualsiasi soglia di pericolosità. Peccato però che l’oggettività della scienza sfugga totalmente a chi si orienta sulla base della superstizione, dell’ignoranza e dell’ideologia.


4 Marzo 2015
Seminario del Prof. G. Trenta (Consigliere Galileo2001, Associazione Italiana di Radioprotezione Medica)

11 Novembre 2014
Editoriale Galileo 2001 (Renato Angelo Ricci)

5 Novembre 2014
Appello OGM il Sole 24 ore
L'Associazione Galileo 2001, che da anni svolge un'azione tesa alla
corretta informazione scientifica, è concorde nell'aderire pienamente
all'appello degli scienziati volto a liberare la ricerca sugli OGM dai
vincoli dell'oscurantismo ideologico. Su questo tema in effetti la
Scienza non può essere divisa. La ricerca e la sperimentazione sono il
pane della scienza che permette all'umanità di progredire.


6 Maggio 2014
Il Nucleare nel mondo

10 Luglio 2013
Anche quest'anno di terrà a Venezia la Conferenza Mondiale sul Futuro della Scienza presso la Fondazione Cini, Isola San Giorgio - 19-21 Settembre p.v.- che tratterà il tema dei "Segreti della Longevità"



Giugno 2013

COMUNICATO STAMPA - L’Associazione Galileo 2001. per la libertà e dignità della Scienza, fa propria la posizione del Vice Presidente Prof. Umberto Tirelli, qui riportata, in merito alla questione OGM. In effetti come amaramente è dato constatare, anche questo Governo, oltre ad un Parlamento probabilmente non bene informato sulle effettive conoscenze scientifiche in merito, prende posizioni non confacenti allo sviluppo delle ricerche scientifiche e addirittura contrastanti con le posizioni espresse in sede di Comunità Europea, su una materia che si pone invece come interessante e promettente, proprio riguardo allo sviluppo sociale e della salute umana.
Il Presidente Prof. Renato Angelo Ricci

Novembre 2012
IL SIGNIFICATO DI UNA GRANDE SCOPERTA
Renato Angelo Ricci: (a 70 anni dalla prima ”pila atomica”)
La reazione si sostiene da sola. La curva è esponenziale.”
annunciò Fermi. Il gruppo stette ad osservare intensamente per 28 minuti. Il primo reattore nucleare del mondo era entrato in funzione, L’uomo aveva provocato una reazione a catena e l’aveva arrestata; egli aveva liberato l’energia del nucleo atomico e l’ aveva controllata .
dal resoconto di Corbin Allardice, Edward R.Trapnell,1949

(continua a leggere)

28 Novembre 2012
Posizione dell’Associazione Galileo 2001 In merito al documento di consultazione “STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE;PER UN’ENERGIA PIU’ COMPETITIVA E SOSTENIBILE” presentato dal Governo


(continua a leggere)


28 Gennaio 2013

ASSOCIAZIONE GALILEO 2001
ELEZIONI POLITICHE E PROBLEMI ENERGETICI


Chi vuole accingersi a governare il nostro Paese dovrebbe, a nostro parere, dimostrare piena comprensione della natura strategica fondamentale del problema energetico. Ciò per quanto riguarda sia l’impegno per la ricerca e l’innovazione sia la produzione e l’approvvigionamento di energia, poiché si tratta di elementi essenziali e imprescindibili per l’auspicata ripresa economica e lo sviluppo dei prossimi anni.

(continua a leggere)