vacanza-in-tanzania-1
Viaggi e Vacanze

Cosa visitare in Tanzania: una guida utile 

la Tanzania consiste in uno dei più bei Paesi africani in assoluto. Questa nazione dell’Africa orientale negli ultimi anni è sempre più famosa soprattutto come meta turistica per coloro che sono appassionati di natura e di safari. Famosa per la presenza di bellissimi parchi nazionali e della vetta più alta dell’Africa intera, il Kilimangiaro, la Tanzania è un territorio estremamente affascinante che ospita anche splendide isole – come quella di Pemba e di Zanzibar – dove nuotare vicino alla barriera corallina, fare escursioni nella natura o semplicemente rilassarsi sulla spiaggia bianca. Non stupisce quindi che la Tanzania sia un Paese emergente per quanto riguarda il turismo: ben organizzato, offre una vasta scelta di strutture ricettive e dei buoni collegamenti aerei. Sempre più persone scelgono di vivere l’esperienza autentica ed entusiasmante di un viaggio nella natura più selvaggia ed incontaminata dell’Africa. Fra safari, spiagge bianche e bellissime acque trasparenti, città antiche e mercatini tradizionali, la Tanzania ha davvero tantissimo da offrire a chiunque voglia scoprirla. Andiamo quindi a vedere assieme cosa visitare in Tanzania.

Cosa non perdersi durante un viaggio in Tanzania

  1. Zanzibar. Può sembrare banale, ma l’arcipelago di Zainzibar è assolutamente uno dei luoghi da non perdere per nessun motivo al mondo, se si viaggia in Tanzania. L’arcipelago in questione si trova al largo delle coste della Tanzania ed è caratterizzato dalla presenza di due isole principali e di diversi isolotti sparsi nell’Oceano Indiano, alcuni dei quali disabitati. Zanzibar è caratterizzata da bellissime spiagge bianche, da cartolina, e da acque assolutamente pulite e trasparenti. La vita costa poco e questo la rende una meta prediletta per il turismo occidentale. Non solo: Stone Town, la parte vecchia della città capitale, è sicuramente un luogo da non perdere. Ex città centro del commercio africano, è connotata da diversissimi stili architettonici che si fondono assieme in modo unico: da non perdere. Da non perdere anche i tour che vengono organizzati sull’isola di Zanzibar, come quelle delle spezie, oppure l’escursione nella selvaggia foresta di Jozani.
  2. Il Parco del Serengeti. Questo parco nazionale della Tanzania è uno dei più famosi nel mondo intero, e vi si organizzano dei bellissimi safari alla scoperta degli animali africani allo stato brado. Il parco del Serengeti è anche uno dei luoghi dove sono stati trovati i segni antichissimi della presenza umana. Qui potete trovate esemplari di leoni, zebre, bufali neri, gazzelle, leopardi, coccodrilli, gnu ed eleganti, e potete assistere alla magica migrazione degli gnu.
  3. Il parco del Kilimangiaro. Come abbiamo detto, la Tanzania ospita il Kilimangiaro, la più alta vetta africana e la montagna singola più alta del mondo. Moltissime persone vengono in Tanzania solamente per poter scalare la vetta e per godere delle bellezze della flora e della fauna che attorniano le sue pendici; qui potete trovare delle informazioni utili per fare trekking sul Kilimangiaro in sicurezza. Ci sono sentieri per tutti, per i più esperti e per i principianti.
  4. Il parco dell’isola di Mafia. L’isola di Mafia si trova a sud di Zanzibar ed ospita un bellissimo parco naturale protetto. La bellezza di fare snorkeling nelle sue acque pulitissime è incrementata dal fatto che la varietà biologica della zona è incredibile: ci sono coralli, tartarughe, dugonghi, delfini e tantissimi specie di pesci, nonché squali balena.
  5. Dar el Salaam. L’ex capitale della Tanzania è sicuramente una delle città più interessanti da visitare, non solo per gli influssi stilistici ed architettonici sempre differenti, ma anche per il fatto che ospita dei mercatini tradizionali davvero affascinanti e che non potete perdere (oltre a diversi musei).