Ambiente

Le etichette di oggi devono essere ecosostenibili

Le etichette, questi piccoli francobolli posti su ogni sorta di imballaggio, sono elementi fondamentali quando un’azienda vuole dimostrare di essere realmente attenta all’ambiente.

Non basta usare packaging riciclabili ma bisogna curare anche il materiale con cui viene realizzata l’etichetta che viene applicata su di esso.

Molte industrie sono già impegnate nel rendere i propri processi produttivi eco-friendly, ma nel prossimo futuro il totale rispetto dell’ambiente diventerà un diktat per chiunque produca e distribuisca oggetti e anche servizi.

Per seguire le leggi e soddisfare le aspettative dei clienti, ogni dettaglio può fare la differenza, quindi è il momento di prendere in esame le etichette e in particolare:

  • Come devono essere le etichette riciclabili
  • Etichette ecosostenibili e materiali innovativi
  • Certificazioni per materiali bio sostenibili

Come devono essere le etichette riciclabili

La parola “riciclato” nel corso degli ultimi anni è passata dall’essere associata a qualcosa di scadente ad essere un aggettivo estremamente positivo.

Le etichette realizzate con materiali riciclati e riciclabili sono ciò che attualmente la maggioranza delle aziende vogliono, perché ben coscienti del desiderio sempre più evidente dei clienti di portare a casa imballaggi che non danneggino l’ambiente.

La lotta alla produzione sconsiderata di plastica è ormai iniziata e ogni alternativa diventa molto importante. Per questo vengono sempre più usati materiali alternativi come, ad esempio, il cosiddetto UPM Vanish.

Questo poliestere ha caratteristiche che lo rendono ideale per la stampa di etichette e, in particolare viene scelto perché composto dal 90% da plastica riciclata, può essere estremamente sottile, soddisfa le necessità di particolari settori come l’alimentare e il cosmetico.

Le etichette stampate su questo tipo di supporto permettono alle aziende di:

  • Comunicare la freschezza dei prodotti
  • Rendere riconoscibile il brand
  • Dimostrare di essere attente all’ecosistema e alle persone

Questo materiale torna tra i rifiuti riciclabili quando ha esaurito il proprio viaggio sul packaging e, quindi, dà veramente notevoli vantaggi all’ambiente.

Etichette ecosostenibili e materiali innovativi

Di materiali ecosostenibili ne vengono sviluppati di continuo, ma quelli idonei alla realizzazione di etichette non sono poi così tanti. Questo perché le etichette devono garantire durevolezza di quanto scritto, devono essere applicabili su diversi materiali e, naturalmente, devono essere a basso impatto ambientale.

Mettere insieme questi fattori non è poi così semplice, ma le moderne tecnologie permettono di fare miracoli. Un esempio di ecosostenibilità sono le etichette prodotte con materiale derivante dall’erba.

Proprio la comune erba che calpestiamo ogni giorno camminando sui prati diventa un “ingrediente” eccellente per creare prodotti adatti alla stampa che alla fine del loro lavoro possono tornare nell’ambiente senza dare problemi.

Le etichette realizzate con fibra di erba essiccata sono in grado di trasferire immediatamente il messaggio ambientalista ai clienti più attenti. Addirittura l’odore di questo materiale riporta alla natura!

Certificazioni per materiali bio sostenibili

Non basta dire “sono eco-friendly” per inculcare il messaggio nella mente del consumatore, ma servono prove tangibili.

Le certificazioni sono la prova inequivocabile che un’azienda può dare se vuole seriamente comunicare la propria attenzione per l’ambiente.

Tra le più importanti c’è la certificazione FSC: Forest Stewardship Council.

La documentazione, come è ovvio dal nome stesso, dimostra che i materiali sono realizzati con materie prime derivante da foreste controllate attraverso rigorose normative. Gli standard per la FSC devono addirittura seguire 10 principi e 70 criteri.

I materiali bio sostenibili sono ciò che bisogna scegliere ora e nel futuro per non creare problemi all’intero ecosistema e, di conseguenza, anche a tutta l’umanità.

Professionisti del settore delle etichette, come ad esempio Etiprint, sono in grado di supportare nella scelta dei materiali e delle tecniche di stampa perfetti per ogni tipo di necessità.

 Solo affidandosi a veri specialisti si possono fare passi avanti nell’ecosostenibilità senza investire budget esagerati. Questo è valido anche quando si parla di una piccolissima etichetta posta su milioni di oggetti.