GALILEO 2001
MOZIONE DELL’ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEL 8 MARZO 20016.
L’Assemblea straordinaria dell’Associazione Galileo 2001, nel prendere atto dello scioglimento formale dell’Associazione,nei termini definiti dalle decisioni assunte, ritiene e propone quanto segue:
1-Lo scioglimento libera gli ex-associati da ogni vincolo formale e adempimento legale ,fino ad oggi assicurati dagli organi di Presidenza e Segreteria e dal Consiglio Direttivo. Esprime il proprio unanime ringraziamento al Presidente, al Segretario Generale e ai membri del C.D. per aver condotto l’Associazione nel modo migliore possibile, malgrado notevoli difficoltà sia finanziarie che organizzative, nonché l’apprezzamento per l’importanza sociale e la rilevanza culturale delle azioni condotte e delle numerose iniziative promosse in difesa della libertà e la dignità della Scienza, nel corso dei 15 anni trascorsi dalla fondazione dell’Associazione stessa. Le battaglie condotte, i successi ottenuti, le onorevoli sconfitte e le mille difficoltà,a volte superate altre impossibili da superare, gli stessi errori commessi nel corso di una gestione non facile e spesso, date le condizioni interne ed esterne, improvvisata ed affidata alla buona volontà dei singoli ma sempre ispirata a ideali di libertà e di impegno culturale e sociale, fuori da schemi e vincoli di parte e da ogni pur minimo interesse personale, testimoniano una presenza e una volontà libera e pregnante nel contesto socio-culturale del nostro Paese.
2- Quanto è presente tuttora, in termini di posizioni espresse, convegni organizzati, atti e volumi pubblicati, enunciazioni, appelli, manifestazioni pubbliche e iniziative intraprese costituisce un patrimonio inestimabile che non può essere disperso. Per questa ragione è lecito e doveroso proporre che, liberato il sodalizio da obblighi formali, tale patrimonio culturale ritorni alle origine come espressione di quel movimento Galileo2001 che allora fece scalpore, assumendo ancora come bandiera ed enunciazione di propositi ed opinioni condivise, il Manifesto del 2001. Ad esso vorranno e potranno aderire liberamente coloro che riterranno di contribuire volontariamente senza secondi fini e interessi personali di sorta.
Chiede pertanto al già Presidente R.A.Ricci e ai membri attuali del C.D. che lo vorranno di farsi portavoce di tali intenti e, avvalendosi dei contatti comunque tuttora esistenti oltre che del sito Galileo 2001, opportunamente aggiornato, mantenere viva questa voce preziosa che non può cessare di farsi sentire

Roma 8 marzo 2016.